Nuovo attacco LulSecIta #OpGreenRights

Il gruppo di Hacktivisti LulSecIta ha lanciato una nuova operazione con l’hashtag #OpGreenRights.

Con questa operazione ,come scritto anche nel loro comunicato , cercano di mandare dei segnali forti a tutte quelle aziende che , contribuiscono all’inquinamento del pianeta e che si arricchiscono con esso .

Operation Green Rights è un riassunto della nostra frustrazione nel vedere la razza umana asservita ai soldi di Dio, per il quale si commette assassinio, sfruttamento e oppressione dei popoli, ciò va oltre ogni principio di democrazia e del rispetto umano, che dovrebbe essere la base di ogni moderno paese civile. Abbiamo assistito a guerre fatte per l’oro nero, sottomettendo i popoli solo per convenienza, tramite accordi commerciali di miliardi di euro. Milioni di miliardi spesi soltanto per le ricerche e per le guerre nucleari, tagliando così fondi utili per la ricerca sulle energie rinnovabili, tutto questo mentre le petroliere affondano in mare causando un danno ecologico inestimabile ed irreparabile al nostro Pianeta. Inoltre, dovremmo tutti essere consapevoli del surriscaldamento globale in atto, causato dagli accordi di queste politiche. I ghiacciai si stanno sciogliendo più velocemente di quanto previsto decenni fa, aumentando così il livello del mare. Per non parlare del buco dell’ozono in continua crescita, che favorisce il cambiamento climatico rendendolo pessimo per la popolazione, estinguendo centinaia di specie animale. Le attuali politiche delle grandi aziende e dei governi, in cambio di denaro, non sta opprimendo solo i nostri diritti, ma anche quelli di ogni altro essere vivente. Noi, come Operation Green Rights, vogliamo dire di no a questo! Operation Green Rights vuole una vita per i nostri figli, in un mondo civile e pulito che li accolga a braccia aperte, permettendogli di vivere in un mondo civilizzato, dove vige rispetto per la Natura stessa. Noi vogliamo che Madre Natura continui a vivere in modo sano, promuovendo la Vita con la sua bellezza. Non vogliamo più oppressione, e sangue versato nelle strade in nome dell’avidità.
Noi siamo Anonymous.
Noi siamo Legione.
Noi non dimentichiamo
Noi non perdoniamo.
Aspettateci.

Ed oggi , 19/11/2018 , con il seguente Tweet

attacco 19_11

vengono rilasciati nuovi dati , come username/password / numeri di telefono , di vari siti.

Di seguito la lista dei target che sono stati oggetto dell’attacco :

  • Arcelormittal
  • Confindustria Energia
  • Associazione Insutriale Sicilia
  • Confindustria Alto Milanese
  • Fabbrica Bresciana di armi
  • Industrie Chimiche Forestali S.p.A.
  • Impianti Fotovoltaici
  • Autorità di Ambito Territoriale Ottimane n.4 Fermano e Maceratese
  • IdroRicerche
  • Ciclo integrato Acquedotto depurazione fognature
  • Acquedotto Pianura Bergamasca
  • Associazione di Biologia Cellulare e del Differenziamento
  • Comuni dell’acquedotto Langhe Sud Occidentali S.p.a
  • Acque Veronesi

Analizzando gli ormai “famosi” ghostbin ,  solamente i seguenti target :

  • Arcelormittal
  • Confindustria Energia
  • Associazione di Biologia Cellulare e del Differenziamento
  • Ciclo integrato Acquedotto depurazione fognature

mostrano informazioni degne di nota (username/password etc) , ed inoltre il sito di Confindustria Energia ha subito un Deface.

sito ore 15_14

Un’altra cosa molto curiosa è la traccia lasciata, (forse per sbaglio ?!) su di un comando usato per arrivare a tali dati.

slqmap

Restiamo in attesa di vedere se ci saranno degli sviluppi in merito.

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.